Man...il viaggio

la costruzione di un sogno.... diario di un viaggio sperato sull'isola dei gatti senza coda, in sella alle nostre motorette inglesi

giovedì 27 gennaio 2011

Cafè Contest, la polemica non finisce...

Continuano le schermaglie tra appassionati nei blog e nei forum riguardo allo svolgimento del Cafè Contest durante il Bike Expò di Verona.
Avendoci partecipato con la mia moto ho visto da vicino e qualcosa ho capito: poteva essere organizzato meglio, potevano essere evitate tante polemiche e si poteva dare soddisfazione a tutti, chi paga per uno spazio pubblicitario sulla rivista e chi paga per leggerla...

Fuor di dubbio che facendo partecipare insieme preparatori capaci di magie come Roberto Totti, concessionari in grado di dare look originali e sempre nuovi alle loro realizzazioni come Pettinari o Dino Romano, assemblatori in grande stile di pezzi aftermaket, privati che smontano e rimontano la moto in box senza neanche la corrente, moto d'epoca e moderne si rischia di fare un minestrone senza sale. Già l'oggetto da giudicare, le "cafè racer", sono una categoria sfuggente e non declinabile in termini assoluti se poi si allarga lo spettro di scelta senza rivedere anche la giuria lo scontento è assicurato.
Si poteva fare meglio, si poteva evitare di inserire anche i preparatori che fanno delle show bike e non dei mezzi fatti per camminare sulle nostre strade, si poteva raccogliere le moto dei lettori e farle giudicare dai preparatori, si poteva fare due categorie diverse (allora sarebbe stato bello vedere davvero chi sa fare e chi assembla pezzi raccattati qui e là), si poteva essere più chiari fin da subito...
Non è stato fatto, ma un peccato di gioventù si perdona facilmente se si è in grado di recuperare negli anni a venire.
Io ho portato, a titolo gratuito...anzi, il mio piccolo contributo, altri hanno goduto di questa vetrina.
Speriamo che questo strascico sia servito a migliorarsi, a capire cosa può essere "cafè racer" e cosa non lo è, speriamo che la polemica possa porre le basi per un incontro tra tutte le persone che condividono un certo modo di vivere la moto... e si lasci la vetrina a chi deve sfilare...

Gianni

5 commenti:

SakéRacer ha detto...

condivido al 110%

no other comment!

SakéRacer ha detto...

e cmq...
x essere kiari e precisi...
c'ero ankio, come semplice visitatore..
ed e' x questo ke posso parlare!

;)

Rocket68 ha detto...

Il tuo concetto è stato chiaro e condiviso come ho anche scritto sul mio blog ..l'unica cosa che non ho capito e se avevi qualche dubbio sulla giuria e sui suoi membri.
Bastava cambiare il nome al tutto l'evento e tanti problemi sarebbero stati risolti .

Rocket68 ha detto...

Il tuo concetto è stato chiaro e condiviso come ho anche scritto sul mio blog ..l'unica cosa che non ho capito e se avevi qualche dubbio sulla giuria e sui suoi membri.
Bastava cambiare il nome al tutto l'evento e tanti problemi sarebbero stati risolti .

SakéRacer ha detto...

hai ragione pure tu rocket!

BASTAVA CAMBIARE IL NOME ALL'EVENTO!

perke... magari c'erano motorette con un lavoro strepitoso...
MA NON ERANO CAFE' RACERS!

KAZZO!